Lavorazione del silicio

1. Fugenausbildung:

Design della fuga o del giunto: In caso di giunti (fughe) che devono compensare dei movimenti, le dimensioni devono essere scelte in base all’assorbimento massimo di movimento. Bisogna rispettare una sezione minima del giunto pari a 3×5 mm. Giunti con una deformazione totale minore (5 %) possono avere la forma triangolare.

Siccome non esiste nessun silicone adatto per uso universale, bisogna scegliere il sistema tenendo conto delle caratteristiche specifiche del progetto (si raccomanda di effettuare dei test di adesione). Le superfici di aderenza devono essere solide, asciutte, esenti da polvere e da grassi. Se necessario bisogna applicare con cura un primer sulle superfici di aderenza.

Bisogna verificare tramite test la compatibilità del sigillante con il sottofondo esistente. I sottofondi a base di catrame e bitume non sono adatti come sottofondo aderente.

2. Fugenränder abkleben

Coprire con cura i due bordi del giunto utilizzando un nastro crespato. Premere bene il nastro sul sottofondo.

3. Grundierung

In caso di scarsa aderenza il sottofondo dev’essere trattato con uno strato di primer. Scegliere il primer in base all’apposita tabella. Si raccomanda di eseguire successivamente un ulteriore test di aderenza. Mescolare o agitare bene il primer prima di applicarlo. Il primer va applicato in modo non diluito, utilizzando un pennello oppure un panno e spalmandolo sulla superficie pulita e asciutta di aderenza del silicone. Le superfici trattate vanno protette da umidità e polvere. Applicare il sigillante solo dopo un periodo sufficiente di ventilazione (vedasi la rispettiva etichetta del prodotto). I primer promotori dell’adesione formano una pellicola e una volta induriti non potranno più essere rimossi. Per questo motivo bisogna lavorare con cura per evitare inquinamenti (ingiallimenti, formazione di macchie). Procedere con precauzione in caso di sottofondi sensibili ai solventi, p.es. superfici rivestite a polvere, materie plastiche per sanitari, polistirolo, ecc.

4. Profile bei zu tiefen Fugen

Nella maggior parte dei casi negli edifici i giunti sono molto più profondi di quanto sarebbe necessario e per questo motivo non sono adatti per una sigillatura funzionale. I giunti di dilatazione negli edifici devono corrispondere alla norma DIN 18540. Il profilo circolare di Ramsauer a celle chiuse corrisponde agli standard di questa norma DIN. Il prodotto adempie una funzione di riempimento preliminare e perciò come una delle sue caratteristiche deve evitare l’adesione su tre punti, e non deve condizionare il sigillante. Inoltre non deve essere idroassorbente. Il cordone tondo va scelto in funzione della larghezza del giunto e va inserito nel giunto stesso. Durante il processo di inserimento del profilo nel giunto bisogna badare a comprimere il profilo del 25% ca. (per fissarlo perfettamente). Non inserire il cordone utilizzando un oggetto dalla punta acuta perché altrimenti si corre il rischio di danneggiare la superficie (pericolo di formazione di bolle).

5. + 6. Aprire la cartuccia

Aprire la cartuccia (tagliare la punta filettata) e tagliare il beccuccio in obliquo in funzione della larghezza del giunto.

7. Einbringen des Dichtstoffs

Applicare il sigillante nel giunto in modo omogeneo, senza formazione di bolle, rispettando il tempo di lavorabilità.

8. Nacharbeit

Per il trattamento successivo bisogna verificare una buona adesione sulle superfici / sui lati del giunto. Se si usa un levigante, le eventuali strisce d’acqua formatesi durante la lavorazione, andranno eliminate immediatamente dopo la sigillatura. Se si levano questi residui successivamente si corre il rischio di una formazione di striature persistenti. Non è consigliato l’impiego di detergenti domestici quale levigante, perché può causare dei problemi, in quanto a questi prodotti vengono aggiunte delle sostanze chimiche che potrebbero causare delle alterazioni al colore e rispettivamente il danneggiamento della superficie del sigillante. Bisogna anche badare a non far penetrare nessun levigante nel giunto non ancora riempito di sigillante.

9. Glätten

Questo fatto potrebbe ridurre o addirittura impedire l’adesione del sigillante applicato successivamente. Raccomandiamo di impiegare i nostri leviganti “SANITÄR 505” e “SPEZIAL 506”.Purtroppo, la pratica comune prevede tuttora di levigare il giunto passando le dita. Per evitare effetti sfavorevoli dal punto di vista tecnico e igienico raccomandiamo di utilizzare in ogni caso degli utensili adatti (spatole per finestre, spatole speciali come “Fugenprofi”, “Fugenfux”, “Glättfix”, ecc.). Si raccomanda di eliminare il nastro adesivo ancora prima che si formi la pellicola.

10. Wartung

Manutenzione dei giunti elastici sigillati con sigillante a spruzzo:

I giunti devono essere controllati a intervalli regolari e all’occorrenza riparati. Se non si riscontrano dei difetti non è necessario effettuare nessun lavoro di manutenzione. La polvere e le particelle di sporco aderiscono sulla superficie di silicone a causa della carica elettrostatica dei sigillanti a base di silicone.

E’ assolutamente necessario pulire il giunto con un panno umido. Pulendo il giunto con un panno asciutto potrebbe verificarsi il cosiddetto effetto di abrasione (abrasione di materiale dalla superficie di silicone). Possono essere utilizzati dei detergenti che si trovano normalmente in commercio (verificare la compatibilità con sostanze chimiche).

Un’eccessiva sollecitazione meccanica e/o chimica, l’incompatibilità con il sottofondo e l’applicazione non a regola d’arte possono causare dei difetti come il distacco dal sottofondo di adesione, delle crepe in senso longitudinale e trasversale, dei difetti estetici, ecc. Tutti questi difetti vanno rimossi a regola d’arte il più presto possibile.