Fuga soggetta a manutenzione

Definizione secondo la norma DIN 52 460: Una fuga soggetta a manutenzione è una fuga esposta a forti influssi chimici e/o fisici il cui sigillante dev’essere controllato a intervalli regolari e all’occorrenza dev’essere sostituito per prevenire ulteriori danni. Anche i sigillanti hanno limiti di resistenza che in caso di utilizzo normale non vengono raggiunti o superati. Bisogna rispettare quanto segue: La fuga soggetta a manutenzione non è coperta dalla garanzia dei normali lavori di sigillatura. Di conseguenza la fuga soggetta a manutenzione dev’essere indicata e definita tale già prima della posa. Quindi al momento dell’offerta va definita quale fuga sarà da classificarsi come fuga soggetta a manutenzione. Non sarà possibile effettuare una riclassificazione in un momento successivo, o quando accadono eventualmente dei danni.